fbpx

Usare un software per gestire il proprio stabilimento balneare

Gestire una spiaggia è un’attività imprenditoriale come tante altre, forse più complessa: gran parte del lavoro e dei guadagni sono concentrati in pochi mesi dell’anno e sono davvero tanti gli aspetti ai quali un gestore deve fare attenzione.

Per questo motivo, la gestione di uno stabilimento balneare – come quella di un negozio o di una catena di attività in franchising – necessita di una serie di strumenti adatti, tra i quali non può mancare un software specifico per stabilimenti balneari.

C’è chi si affida semplicemente a carta e penna, o a basici e rudimentali fogli di calcolo per tenere sotto controllo ingressi, incassi e ogni genere di dato. Usare un software espressamente progettato per la gestione di una stazione balneare, tuttavia, è meglio:

  • perché si potranno raccogliere e organizzare dati e numeri con più precisione;
  • perché si potrà mettere in ordine una mole incomparabilmente più ampia di informazioni, alle quali sarà possibile accedere in pochi secondi, con qualche rapido click;
  • perché saranno sufficienti un computer, un tablet o uno smartphone e una connessione a internet per accedere ai propri dati, ovunque ci si trovi.

 

Cosa comporta gestire uno stabilimento

L’amministrazione di uno stabilimento balneare comporta diverse attività, che possono variare in base alla quantità e alla tipologia di servizi che lo stabilimento stesso offre ai propri clienti:

  • la gestione delle prenotazioni dei clienti;
  • l’organizzazione e l’ottimizzazione delle postazioni in spiaggia: ombrelloni, lettini, zone solarium, tavoli e tutte le aree in cui i clienti possono sostare;
  • l’organizzazione delle statistiche, dagli ingressi agli accessori più richiesti, dagli incassi del singolo ingresso a quelli delle consumazioni o degli altri servizi richiesti.

Affidarsi a carta e penna, per quanto rigorosa e ordinata possa essere l’organizzazione, o peggio solo alla propria memoria e a qualche foglio disordinato, non ti permetterà di tener traccia di tutto questo. Raccogliere i tuoi dati, infatti, non è un’attività fine a se stessa ma è indispensabile per capire il comportamento dei tuoi clienti, le loro preferenze, e fornire un servizio sempre più personalizzato, anticipando esigenze e desideri.

 

Gestire lo stabilimento con un software professionale

Un software gestionale per lo stabilimento balneare, completo e potente ma allo stesso tempo user-friendly, ti mette a disposizione una serie di strumenti utilissimi:

  • mappe personalizzate del lido, per rendere la gestione delle postazioni (e, dal lato del cliente, delle prenotazioni o degli abbonamenti stagionali) intuitiva e graficamente divertente: potrai decidere quali postazioni rendere disponibili e se permettere al cliente di sceglierle direttamente, o prenotare un ombrellone “al buio”, ma anche sapere quando determinati ombrelloni sono occupati o liberi, e rivenderli di conseguenza;
  • ricerca per nome delle prenotazioni fatte dai clienti in pochi click, e le code all’ingresso scorreranno velocemente;
  • statistiche complete, che puoi organizzare in base ai parametri che preferisci (ricavi, presenze, prenotazioni online o all’ingresso, ad esempio) ed esportare nei file dai formati più popolari, come Excel o PDF;
  • piattaforme per ricevere il pagamento anticipato e senza commissioni;
  • pagine dedicate al tuo stabilimento, che contribuiranno a incrementare notevolmente la visibilità e la notorietà della tua spiaggia.

 

Il comportamento dei turisti negli ultimi anni

Come abbiamo detto, un gestionale per stabilimenti balneari può aiutarti a gestire la tua spiaggia e aiutarti a fidelizzare i clienti. Sia perché ti permette di rendere più veloci e precise tante attività, dalla gestione delle prenotazioni all’analisi delle presenze e degli incassi, sia perché ti permette di raccogliere e aggregare tutti i dati che riguardano la stazione balneare.

Dopo aver organizzato i tuoi dati, inoltre, potrai confrontare il comportamento dei tuoi clienti con le statistiche annualmente raccolte dall’ISTAT, e trovare nuovi stimoli per anticipare o assecondare le esigenze dei clienti, ampliando o migliorando i servizi del tuo stabilimento.

Il comportamento dei turisti, negli ultimi anni, rivela ad esempio che:

  • le regioni bagnate dal mare come la Puglia, l’Emilia Romagna, la Toscana e la Campania, sono tra le mete predilette per trascorrere 4 o più notti consecutive. Presumibilmente, questa tipologia di turisti sceglierà uno stabilimento nel quale trascorrere la settimana, lunga o corta, ed è essenziale farsi trovare pronti. I periodi più affollati, com’è prevedibile, sono i mesi tra luglio e settembre;
  • i viaggi non abituali, quindi meno prevedibili e di clienti presumibilmente nuovi, superano in numero quelli abituali, rappresentando quasi la totalità degli spostamenti: anche il cliente occasionale, dunque va coccolato per la (breve) durata del suo soggiorno.

Conoscendo i periodi in cui si prevede il maggior afflusso di turisti occasionali, quindi, potrai decidere per esempio di riservare meno ombrelloni agli abbonamenti e lasciarli liberi per le prenotazioni giornaliere: saranno sufficienti pochi click e avrai attuato la strategia migliore per massimizzare gli incassi.

 

Dai una svolta al tuo business

Se può sembrare difficile cambiare metodo di gestione dello stabilimento, iniziando a usare un software gestionale o passando da un programma obsoleto e poco efficiente a uno meglio organizzato, i vantaggi che potrai ottenere riusciranno in breve tempo a farti cambiare idea.

Prova la demo di Cocobuk ed entra in una nuova fase, più prolifica e divertente, del tuo business.

Condividi:


Come riempire uno stabilimento balneare anche nella bassa stagione
Come fare ad aprire uno stabilimento balneare: leggi, burocrazia, consigli
Il caso del lido di Pescaria a Trani, boom di prenotazioni con Cocobuk
previous arrow
next arrow
Slider
Cocobuk Manager

Tutto quello di cui hai bisogno per gestire la tua spiaggia e le prenotazioni online.

Scopri di più