fbpx

Come i turisti scelgono la spiaggia

I parametri e le variabili che intervengono nella scelta della spiaggia, da parte dei turisti, sono tante e non sempre prevedibili. In primo luogo perché gli stessi turisti possono essere divisi in diverse categorie, segmenti:

  • i turisti occasionali, che visitano un luogo per pochi giorni e si spostano spesso, magari da uno stabilimento balneare all’altro nella stessa località, e i turisti abituali, che prenotano con anticipo e cambiano abitudini meno spesso;
  • clienti che viaggiano in coppia o con amici e famiglie con bambini: hanno chiaramente esigenze e preferenze differenti
  • turisti nazionali o internazionali, che conoscono già o non ancora il luogo, e che nutrono aspettative diverse.

C’è chi ama prenotare, chi preferisce essere più libero: in ognuno di questi casi, il gestore di uno stabilimento balneare deve farsi trovare pronto. Deve riuscire a soddisfare la clientela che si è scelto, o che l’ha scelto, interpretandone e anticipandone desideri e necessità.

 

I desideri dei turisti

A prescindere dal segmento al quale possono appartenere – e le categorie possono tranquillamente fondersi, i turisti condividono alcuni desideri fondamentali. Riuscire a esaudirli è fondamentale: può fare la differenza tra uno stabilimento pieno e uno poco frequentato, con chiare ripercussioni positive o negative sul fatturato e sulla possibilità di sviluppare sempre meglio il business. Tali desideri possono essere riassunti come segue:

  • prendere solo poche decisioni fondamentali, e lasciare che qualcun altro gestisca tutto per loro. Dopo aver lavorato per un anno intero, è giusto desiderare che qualcun altro li coccoli e si occupi di loro;
  • rilassarsi e divertirsi, senza troppe preoccupazioni;
  • farlo in condizioni di sicurezza, limitando al minimo gli imprevisti. Salvo poche anime che amano l’avventura, il rischio, l’inconveniente, la maggior parte di noi vuole vivere delle vacanze serene e serbarne un ricordo il più possibile lieto.

Entrando più nel dettaglio, ogni tipologia di turista preferirà determinate attività, servizi, avrà il suo modo personale di rilassarsi.

Adolescenti e ragazzi, mediamente, amano gli sport, e in spiaggia è possibile farne tanti. Anche solo per divertimento, senza essere dei professionisti: beach volley, beach tennis o beach soccer, per esempio, ma anche attività lontane dalla spiaggia. Stabilimenti con ampi spazi coperti, all’ombra, possono sfruttare tutti i metri quadri a disposizione per allestire sale giochi arcade, tavoli da ping pong o semplicemente tavoli dove i ragazzi possono sedersi e giocare con i loro giochi di società. Chi ama il mare, ma nelle ore più calde vuole trovare un po’ di frescura, apprezzerà.

Le famiglie con figli piccoli apprezzeranno anch’esse zone ombreggiate, magari più tranquille e meno affollate di una sala giochi. Se il tuo stabilimento le prevede, sarà bene che si trovino un po’ più lontane, in modo che genitori e figli possano riposare senza essere disturbati, quando lo desiderano.

 

Prenotare con anticipo

Abbiamo detto che, una volta scelto il posto in cui trascorrere uno o più giorni di vacanza, amiamo che qualcuno si prenda cura di noi: ecco perché prenotiamo, spesso anche con un buon anticipo. Che si tratti di un hotel o di una spiaggia, vogliamo che solo pochi click o al massimo una telefonata ci separino dalla prossima destinazione.

Essere presenti su una piattaforma di prenotazioni online come Cocobuk, in questi casi, è fondamentale. I tuoi potenziali clienti, infatti, potranno:

  • cercare uno stabilimento balneare direttamente per nome e trovare tutti i dettagli che cercano (indirizzo, servizi, orari);
  • partire da una località e trovare la lista delle spiagge presenti
  • utilizzare diversi parametri per filtrare le ricerche: distanza da un luogo ben definito, servizi come bar e ristorante, presenza di campi sportivi, aree massaggio, locali e attrezzature adatte a bambini e neonati e così via.

Se un lido balneare riesce a presentarsi al meglio ai propri clienti, che quindi sanno esattamente cosa aspettarsi, la vacanza sarà tutta in discesa: per i clienti stessi, che potranno dedicare tutto il tempo a loro disposizione a rilassarsi senza sorprese indesiderate, e per il lido, che ne avrà guadagnato in immagine, fiducia e fatturato.

 

Mantenere le promesse

Può sembrare superfluo dirlo ma non lo è: mantenere le promesse è fondamentale, e come imprenditore del settore turistico dovrai fare del tuo meglio per far combaciare il più possibile le aspettative dei clienti con la reale offerta del tuo lido balneare.

Pubblicizzare dei servizi che non offri o che non eroghi più, solo per essere trovato più facilmente dai tuoi potenziali clienti, sarà controproducente: a nessuno piace essere ingannato, e scrollarsi di dosso una cattiva reputazione può essere molto complicato.

Farsi pubblicità su un sito o un’app di prenotazioni online, infatti, non vuol dire mentire, ma solo comunicare e raggiungere il proprio target. Più onesto ed efficace è il modo, migliori e più duraturi saranno i risultati.

Condividi:


Come riempire uno stabilimento balneare anche nella bassa stagione
Come fare ad aprire uno stabilimento balneare: leggi, burocrazia, consigli
Il caso del lido di Pescaria a Trani, boom di prenotazioni con Cocobuk
previous arrow
next arrow
Slider
Cocobuk Manager

Tutto quello di cui hai bisogno per gestire la tua spiaggia e le prenotazioni online.

Scopri di più