fbpx

4 Segreti per riempire la spiaggia in bassa stagione 2019

Sappiamo bene che la maggior parte dei turisti preferisce ancora oggi concentrare le proprie ferie durante i periodi di alta stagione, sinonimo di vacanza ma anche di minore convenienza dell’offerta e di luoghi affollati. La bassa stagione invece si contraddistingue per le temperature più miti, spiagge meno affollate e prezzi più convenienti. E’ anche vero però che già il termine “Bassa stagione” suona male, e può portare a pensare ad una qualità del servizio offerto nettamente
inferiore. Ma basterà cambiare prospettiva e pensare a questo periodo come un’opportunità e una valida alternativa per riscuotere successo anche durante la stagione morta. Sarà importante con alcuni accorgimenti stabilire e definire le strategie ideali per implementare le prenotazioni nel Lido anche durante la bassa stagione. Ecco alcuni consigli su come affrontare al meglio uno dei periodi più temuti!

  1. Individuare la bassa stagione. L’ideale sarebbe individuare il proprio periodo di bassa stagione, quello di meno afflusso e su quello la fetta di clientela che si vuole attirare. Questa prima analisi servirà a mettere in atto azioni mirate e aiuterà a considerarlo più che un problema da risolvere un’opportunità da cogliere. Quindi una volta stabilito questo, si dovrà pensare alla propria offerta, aggiungendone il giusto valore.
  2. Adeguare i prezzi alla bassa stagione. Una buona parte dei viaggiatori preferisce passare del tempo al mare in tranquillità, proprio nel periodo in cui le spiagge sono meno affollate, il clima perfetto e godere così di un ambiente sano, di spazio e di prezzi convenienti. E’ importante in questa fase stabilire i giusti prezzi sia nei giorni feriali, che nei weekend della bassa stagione. L’errore più comune è quello di abbassare troppo i prezzi! Evitare quindi di avere prezzi troppo bassi perché questo potrebbe far svalutare la propria offerta e apparire agli occhi dei clienti meno competitiva. Attivando i giusti prezzi si attireranno anche quei clienti più restii che coglieranno “la bassa stagione” come periodo ideale per la propria permanenza in spiaggia.
  3. Trovare alternative per ospitare turisti in bassa stagione. Le località di mare spesso sono le più gettonate, e molti preferiscono beneficiare di un periodo di ferie proprio durante la bassa stagione. Cercare di attirare l’attenzione dei potenziali ospiti del Lido grazie alla promozione del proprio territorio e agli eventi organizzati. Coinvolgere i potenziali clienti con serate danzanti, cocktail party, concerti, e cose entusiasmanti che avvengono nello stabilimento balneare. Non dimenticare che un ottimo strumento per ottenere maggiore visibilità sarà sicuramente l’utilizzo dei canali web/social. Attraverso la diffusione di post sul sito o pagina social del lido, foto o locandine di eventi, si conquisterà la curiosità dei futuri ospiti!
  4. Utilizzare un linguaggio adeguato. Basta promuovere i pacchetti di “bassa stagione”! Cercare di cambiare il linguaggio, utilizzando parole più fresche ed innovative in grado di trasmettere o suscitare emozioni positive agli occhi di chi legge. Dare l’idea di un qualcosa di diverso, di un pacchetto “speciale” e autentico aiuterà gli ospiti a trovare la giusta ispirazione e, magari inconsciamente saranno spinti dal desiderio di prenotare il weekend al mare sfruttando l’offerta anche in un periodo che mai si sarebbero sognati prima!

Mettere in atto queste poche e semplici idee servirà non solo a vedere la bassa stagione sotto un’altra prospettiva ma ad avere la spiaggia piena sorprendendo i clienti anche nella tanto temuta “Bassa stagione”.

Condividi:


Slider
Cocobook Manager

Tutto quello di cui hai bisogno per gestire la tua spiaggia e le prenotazioni online.

Scopri di più